LARGA VITTORIA ESTERNA PER GLI UNDER 18

  • 7 Maggio 2019
Basket club Russi San Mamolo 44-61
(19-24, 4-5, 12-20. 9-12)
Furlanetto, Tartarini (5), Romeo (12), Resca (3), Tonucci (7),  Gasparetto , Celli (4),  Tomba (2),  Stellati (2), Righetti (9), Finocchi L. (17) , Finocchi
All. Sarti,
Rinaldini (5), Argnoni (9), Foschini (11), Geminiani (9), Zama (6), Mazzoni (2), Scandoni, Cosmi (2), Morigi, Passalacqua, Giuliani
All.Maccarini
Salti di fine stagione
Al palaraulcasadei di Russi sono in programma i salti di fine stagione. Ora, chi non avesse raggiunto, come i vostri affezionati tifosi, il palazzetto di Russi almeno una volta non può davvero cogliere la finezza della battuta. In effetti il palazzetto di Russi è a forma di semisfere accostate e assomiglia moltissimo alle cupole di cui è disseminata la regione e che venivano utilizzate come locali da ballo e balere. Ora non è dato sapere se si tratti di una ristrutturazione di uno stabile esistente precedentemente adibito a sala da ballo,   o di una geniale rivendita di progetti già utilizzati per una nuova finalità. Comunque l’effetto è questo: se non fosse per la platea ed i canestri, sembra di stare in un locale da ballo.
Il fatto di giocare in una discoteca ha sicuramente condizionato i giocatori ospiti che hanno affrontato la serata come una simpatica gira fuori porta. Ne è una plastica rappresentazione il secondo quarto, chiuso dal San Mamolo per 5 a 4, punteggio che non si ricordava dai tempi del minibasket. Non il risultato di difese arcigne o di schemi mal applicati, ma in generale della pochezza dei nostri vavversari e della generale disattenzione e scarsa concentrazione dei nostri giocatori. In questo contesto generale di svagatezza si è persino visto un’azione sconsiderata di The Doctor (filo furla), di solito la nostra più acuta mente cestistica: tentativo di canestro, in sospensione,  spalle al tabellone praticamente da centro campo. Tentativo ovviamente fallito. Ottima la prestazione di Nicholas in contenimento e in chiave realizzativa da Ale Finocchi e Cristian Romeo. Per il resto tutto nella norma. Prestazioni oneste ma senza punti di eccellenza.
E’ chiaro che è difficile trovare stimoli per una partita contro la penultima in classifica (fra l’altro reduce da una sconfitta con l’ultima classifica, che quindi ha così inanellato i primi punti del campionato) durante i ponti pasquali. Non resta quindi che al pubblico di applaudire qualche bella azione corale (le sappiamo fare, evidentemente) e di programmare la piadina per il post.partita nel ridente centro storico di Russi, che come abbiamo potuto verificare, ha una fantastica rivendita di paste calde a partire dalle 10.30 di sera
Partita senza storia, caratterizzata dall’alternarsi di quintetti e da una considerevole rotazione degli effettivi.  Non resta quindi che l’ultima partita, prevista all’ITIS Belluzzi, anche se la situazione classifica sembra oramai definita. Ma di questo parleremo alla fine della prossima e finale partita.
Ps1.
Si poteva notare l’assoluta tranquillità di babbo stellati in tribuna, reduce dalla vittoria del Bologna sull’Empoli allo stadio Dall’Ara. Passata la grande paura, non è rimasto che un filo di energia e nel complesso uno sguarda perso nel nulla e felice.